4 consigli per pulire la cucina come un professionista

cucina pulita

Tra fuoriuscite di petrolio, macchie e altre tracce sul piano di lavoro e sulle piastrelle, la cucina può sporcarsi rapidamente se non viene pulita tutti i giorni, con i giusti prodotti e le giuste tecniche. Ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno a pulire la cucina come un professionista e sbarazzarti di tutti i pasticci in modo rapido ed efficiente.

Panni in microfibra per ridare lucentezza ai mobili

Il piano di lavoro è la prima zona da pulire, in quanto è il luogo più utilizzato dopo il lavello e i piani cottura. Per mantenere un piano di lavoro pulito e brillante, che sia piastrellato o in marmo, basta strofinarlo con una spugna inumidita con acqua calda e sapone. Per pulire mobili lucidi, panni morbidi in microfibra sono perfetti perché puliscono efficacemente senza graffiare la superficie. Altrimenti, una soluzione di un po 'di detersivo per piatti e acqua sarà perfetta per ridare lucentezza a un mobile lucido che si è appannato.

Acidità contro la formazione del tartaro

Per pulire il lavandino, usa uno sgrassatore naturale o un disinfettante come il bicarbonato, che elimina rapidamente i batteri e altri microbi che possono nascondersi lì. L'aceto bianco promette anche buoni effetti, soprattutto se abbinato ad acqua calda e un po 'di limone. Finiamo con un rendering pulito e splendente. Per rimuovere il tartaro dal rubinetto è sufficiente strofinare le parti interessate da ruggine o tartaro con uno spazzolino da denti precedentemente imbevuto di una soluzione composta da mezzo limone o aceto bianco diluito con un po ' d'acqua. L'acidità del limone e dell'aceto agisce allo stesso modo: rimuove efficacemente i depositi di calcare.

Bicarbonato di sodio per rimuovere le macchie di olio

Le bicarbonate de soude est l’allié idéal pour enlever les tâches d’huile et autres salissures qui seraient restées collées à la plaque de cuisson. Pour ce faire, il suffit de laisser les tâches sécher, d’humidifier légèrement la zone avant d’appliquer le bicarbonate de soude directement par-dessus. Pour un effet rapide, il convient de frotter énergiquement la partie à nettoyer avec une éponge et de rincer le tout à l’eau chaude. Si les plaques sont très encrassées alors, une solution à base de vinaigre blanc et d’eau chaude devrait aider à les nettoyer plus facilement. Le nettoyage des plaques de cuisson induction ou vitrocéramique requiert quant à lui, l’utilisation d’un nettoyant pour les vitres qui va leur farli brillare.

Fondi di caffè per eliminare i cattivi odori

Infine, per sbloccare gli scarichi e allo stesso tempo eliminare i cattivi odori che possono diventare fastidiosi in cucina, non c'è niente di meglio dei fondi di caffè. Da versare nelle tubazioni per superare gli odori a volte nauseabondi che respingono. Puoi anche versare una soluzione di aceto bianco e bicarbonato di sodio e lasciarlo riposare per un'ora prima di risciacquare con acqua calda.