Top 10 migliori alambicchi 2020

Difficile fare una scelta per il tuo nuovo alambicco? Abbiamo scritto questo Alambicco speciale guida all'acquisto per aiutarvi, con i best seller TOP10 del momento, test, opinioni... Come in tutte le nostre guide all'acquisto, abbiamo fatto del nostro meglio per aiutarti a scegliere il miglior alambicco! Vuoi acquistare un nuovo alambicco? Scopri il confronto dei migliori in questo Guida 2020 Alambicco scritto da noi per aiutarti a scegliere il modello migliore, la marca migliore… In questa guida come in tutte le nostreguide allo shopping 2020, tutto il nostro team ha messo insieme tutte le cose che devi sapere per acquistare il miglior alambicco!

La nostra selezione di alambicchi

Alambicco guida all'acquisto

Uno still è lo strumento che utilizza ancora. Permette la distillazione sia di piante che di frutti fermentati per ottenere a forte bevanda alcolica, comunemente chiamata "Acqua della vita". Con piena cognizione di causa, hai deciso di intraprendere la distillazione e creare così il tuo brandy? Quindi avrai bisogno di questo materiale. Tuttavia, a seconda della bevanda che vuoi preparare, diversi tipi di still esistere. Inoltre, tieni presente che ci sono alambicchi che vengono utilizzati per produrre olio essenziale, ma ci concentreremo principalmente su quelli che vengono utilizzati per produrre alcol. Allora come si fa la scelta giusta? Nessun problema, perché abbiamo messo insieme questa guida all'acquisto e al confronto che ti darà i mezzi per scegliere l'alambicco che ti aiuterà a creare la tua bevanda alcolica. Pronto per saperne di più? Seguici !

Alcuni dettagli su un alambicco

Un alambicco è un dispositivo solitamente realizzato in rame, simile a un vaso con una forma piuttosto non convenzionale. Presenta un vaso tondo impreziosito da una sorta di capitello che potrebbe essere paragonato a un tulipano. Questa parte è destinata alla condensazione e alla rettifica del vapore. Una serpentina di raffreddamento e un collo di cigno completano il tutto. Su alcuni modelli è presente una cantinetta posta tra di loro. Questa parte ha lo scopo di preriscaldare il mosto della successiva distillazione con i vapori di alcol. Questo permette di guadagnare tempo e soprattutto, dirisparmiare carburante dipendente.

Questo strumento è utile nella distillazione di piante e frutti che vengono utilizzati per produrre alcol, come ad esempio prugne o pere. Seguendo questa caratteristica, permette così di ottenere alcoli particolarmente ricco di aromi e sapore. È in questo contesto che anche i più grandi distillatori utilizzano l'alambicco per realizzare i loro prodotti. In concreto, con un distillatore, potrai aumentare la proporzione di alcol in una bevanda per creare un "Brandy".

La normativa vigente sull'utilizzo di un alambicco

Prima di intraprendere la distillazione e la creazione del proprio brandy, è importante sapere che esiste un legislazione chiara su questo argomento. Per essere tra i distillatori, dovrai tenere conto dei punti che ti diamo di seguito:

  • Devi essere il proprietario degli alberi da frutto o della piantagione che ti fornirà frutti o piante. Infatti, è severamente vietato acquistarlo o raccoglierlo su un terreno che non è tuo. Avrai bisogno di un catasto che dimostri che possiedi un frutteto, un giardino o anche una piantagione in cui si trovano le tue materie prime.
  • Se vuoi distillarti, devi inserire un file associazione arboricola. Nella misura in cui desideri acquistare un alambicco, puoi evitare di dover chiedere all'associazione di fornirti l'attrezzatura. Ma sappi che l'appartenenza a un'associazione lo è obbligatorio.
  • In Francia, sei soggetto a una regola che richiede di distillare solo a orari rigorosi definito dai servizi statali. Tuttavia, in alcuni dipartimenti come Moselle, Bas-Rhin o Haut-Rhin, puoi lavorare tutto l'anno e in qualsiasi momento.
  • Una dichiarazione alla dogana è necessario prima della distillazione. Questo deve essere fatto 10 giorni prima se invii il documento per posta e 3 giorni se lo farai tu stesso sul posto. In tutti i casi, dovresti menzionare il file quantità di alcol vuoi produrre, dove pianti e dove distillerai, tra gli altri.
  • E alla fine dovrai farlo pagare una tassa in relazione alla vostra produzione, per litro di alcool puro.

È quindi ovvio qui che è vietato fare il proprio brandy, a casa, senza passare attraverso tutte queste procedure!

Come scegliere un alambicco?

Per scegliere il migliore ancora, il modo più saggio è determinare prima il quantità di materie prime che utilizzerai. Questo ti permetterà di definire le dimensioni e la capacità del materiale. Quindi, devono essere presi in considerazione anche vari altri criteri. Ciò riguarda in particolare i diversi tipi di alambicchi esistenti. Li vedremo uno per uno e daremo le loro specificità.

Il classico alambicco, chiamato "alambicco charentais" o "pot still"

Con questo tipo di alambicco il grado alcolico ottenuto non supera 70 % e molto spesso puoi ottenere meno. Per avere un alcol più forte, a volte è necessario effettuare una doppia distillazione, o addirittura una tripla. Tuttavia, va notato che gli alcoli prodotti da Alambicchi Charentais sono i migliori, in termini di sapore e aroma. È infatti in questo tipo di distillatore che vengono distillati tra gli altri whisky, cognac e calvados.

Le caratteristiche:

  • La presenza di una colonna unica e abbastanza corta
  • Un prezzo accessibile
  • Una buona scelta per iniziare sul campo
  • Destinato alla distillazione di rum, whisky, acquaviti di frutta e liquori aromatici
  • Gradazione alcolica di 70 %

La colonna di riflusso ancora o "riflusso ancora"

L'alcol prodotto dal reflusso lo è ancora non ricco in aromi e sapori. Generalmente si usa per fare vodka o grappa, cioè bevande alcoliche dal gusto non troppo forte.

Ecco le sue caratteristiche:

  • La colonna è più alta e la metà superiore della colonna è attraversata da tubi per il raffreddamento.
  • Più costoso di un classico ancora
  • Può essere ancora usato come alambicco a vaso
  • La regolazione è piuttosto noiosa per ottenere un distillato puro.
  • Utilizzato principalmente per gli alcoli neutri

Il frazionamento ancora

Il frazionamento è ancora un derivato ancora reflusso ancora. Gli alcoli recuperati da questo tipo di distillatore sono in linea di principio neutri. Quindi non hanno aromi e sapori. Viene utilizzato anche per la distillazione di vodka e grappa, ad esempio.

Le caratteristiche di frazionamento ancora :

  • Colonna superiore alta con serpentina per la condensazione e il riflusso
  • Dotato di una o più valvole per la regolazione del flusso
  • Anche più costoso di un classico alambicco
  • Può essere usato come alambicco a riflusso o alambicco a vaso
  • Più facile da regolare rispetto a un reflusso continuo
  • Perfettamente adatto per la produzione di alcoli neutri

Oltre a questi criteri, va notato che il qualità di fabbricazione L'origine del materiale ha un'influenza importante sui prezzi. Anche l'origine del materiale gioca un ruolo cruciale in questo criterio, dato che gli alambicchi provenienti dal Portogallo e dalla Nuova Zelanda sono il migliore sul mercato. Si noti che quest'ultimo paese è ancora uno dei pochi a consentire uso illimitato di questi strumenti.

Come si usa un fermo immagine?

Ora che conosci i criteri da considerare nella scelta dell'alambicco giusto, ti mostreremo come usarlo. Ci concentreremo sul procedura di distillazione con i tre tipi esistenti di alambicco. Si noti inoltre che è necessario passare attraverso la fase di fermentazione prima di distillare qualsiasi cosa e terminare con la fase di finitura.

Distillando con un alambicco

Con il classico alambicco da vaso o alambicco è possibile effettuare una distillazione singola, doppia o anche tripla.

  • Distillazione singola o distillazione in un unico passaggio
  • Si tratta di riscaldare tutti i componenti del fermento recuperato, alla loro temperatura di ebollizione. In questo contesto, sappi che un mosto non contiene solo alcol. Conta anche altre sostanze come acqua, etanolo, metanolo, acidi o sali minerali per esempio. Dovresti sapere che l'etanolo è l'alcol che puoi bere, a differenza del metanolo che lo è pericoloso se ingerito. Lo scopo della distillazione è raccogliere alcol potabile.

    Con una pentola alambicco, la temperatura non conta sui 78 ° C (sapendo che l'etanolo evapora a questa temperatura) sale a 90 ° C. Quando viene raggiunta la giusta temperatura, viene quindi estratto un vapore che darà alcool puro.

  • Doppia distillazione o due passaggi
  • Il secondo passaggio si traduce in alcol di migliore qualità beneficiando di una maggiore quantità.

  • Tripla distillazione o tre passaggi
  • Se si fa una tripla distillazione, si ottiene un alcol molto più puro. Per informazione, alcuni whisky vengono distillati tre volte.

Distillata con reflusso ancora

Qui, la prima fase consiste in riscaldare rapidamente il mosto di malto a fuoco medio-alto. Man mano che ci si avvicina a 60 ° C, è importante ridurre l'intensità del fuoco. Quando la temperatura raggiunge circa 65 ° C, deve essere stabilizzata. Per fare ciò, dovrai giocare con le impostazioni della fonte di calore o con il raffreddamento della colonna ferma.

Idealmente, dovrebbe esserci la capacità di farlo raffreddamento sufficiente con i tubi dedicati che percorrono la colonna del tuo alambicco. Ciò consentirà di non giocare sulla portata del bruciatore (potenza di riscaldamento) e sulla valvola di flusso dell'acqua (raffreddamento). È quindi necessario trovare la migliore portata d'acqua di raffreddamento in modo che la temperatura della colonna sia ben bilanciata. Ciò si traduce in a buona temperatura e grado alcolico stabile. È vero che tutto questo sembra complicato da leggere, ma tieni presente che è abbastanza semplice quando viene raggiunto l'equilibrio della temperatura.

Pertanto, l'alcol viene raccolto da 78 ° C e dovrebbe avere una velocità da 80 a 90 % con questo tipo di alambicco. La stiratura generalmente non è necessaria a causa del grado alcolico ottenuto.

Distillazione con alambicco frazionato o alambicco frazionato

Come per la distillazione con i due alambicchi precedenti, il primo passo è riscaldare il mosto. Questo dovrebbe essere fatto velocemente (ma non troppo) a fuoco medio-alto. All'aumentare della temperatura, la valvola a spillo del dispositivo si aprirà al massimo. Questo processo consiste in caccia all'uomo (cattivi spiriti) in modo che non tornino indietro nella colonna. Si noti che questi evaporano a una temperatura inferiore a 76 ° C su 50 ml per 10 l di mosto. Quando sei sicuro che non ci sia più metanolo (cattivo alcol), dovresti chiudere la valvola. Successivamente, i vapori condensati dell'etanolo riempiranno il vaso interno, che traboccherà, lasciando cadere il distillato nella colonna. Qui la temperatura si stabilizzerà intorno ai 78 ° C.

Dopo un po' di tempo, aprire gradualmente la valvola per raccogliere il buon distillato. Qui dovrai trovare la portata ideale per combinare una rapida distillazione con il raggiungimento di un alto contenuto di alcol. Alcuni modelli possono fornire ottime prestazioni fino a 1000 ml di alcol da 94 a 95 % di volume. Si noti che a seconda della qualità del mosto, questo processo può richiedere diverse ore.

La finitura

È importante sapere che l'alcol che esce dall'alambicco non è necessariamente buono, o non ha necessariamente il sapore che desideri. È quindi essenziale passare attraverso la fase di finitura. Quest'ultima, a seconda del tipo di bevanda alcolica che si vuole creare, può avere più fasi. I più comunemente eseguiti includono:

  • Filtrazione o purificazione
  • Diluizione
  • Invecchiamento
  • Aromatizzazione

Se sei un principiante, non sarai in grado di eseguire le stesse procedure tecniche delle grandi distillerie. La difficoltà principale è legata all'invecchiamento della tua bevanda:

  • Trovare buone botti (rovere se vuoi fare il whisky) non è un compito facile.
  • Inoltre, se si opta per una o grandi botti, è necessario produrne molto per riempirle. Devi anche avere pazienza e fare attenzione a non consumare ciò che produci! Tieni presente che questa è una delle principali difficoltà per un distillatore principiante.

Inoltre, la gradazione alcolica di un brandy risultante da una distillazione è generalmente molto alta (fino a 60-90 %). Per motivi di salute, gusto e aroma è praticamente impossibile bere il prodotto. Così per abbassare il livello di alcol, va tagliato con qualche litro d'acqua, a seconda della quantità prodotta. L'obiettivo è raggiungere un livello alcolico di circa 45-47 ° C.

Vendite Top

Ultimo aggiornamento: 23/09/2020 02:37:12