I piatti e i piatti emblematici della cucina italiana

L'Italia è un paese ricco di storia, monumenti storici e competenza nella meccanica automobilistica. Ma dovresti anche sapere che il paese è pieno di molte specialità culinarie e alcuni piatti sono molto emblematici della sua cucina.

Pizza

Facile, economica e abbondante, la pizza è stata a lungo uno spuntino o un pasto comune, soprattutto a Napoli dove è stata aggiunta la salsa di pomodoro. Quando la regina italiana Margherita arrivò nella vivace città per una visita nel suo regno nel 1889, chiese di provare questo piatto che vide mangiare da molti dei suoi sudditi. Un imprenditore locale gli ha servito l'ormai leggendario abbinamento di salsa di pomodoro, mozzarella e basilico: la pizza Margherita. Che sia per caso o per disegno, la Margherita mostra anche i colori della bandiera italiana.

Oggi ci sono fondamentalmente due tipi di pizza tra cui scegliere in Italia: la pizza napoletana o la pizza romana. In qualsiasi pizzeria, la pizza napoletana ha una crosta spessa e gommosa. Tende ad essere un po 'più piccolo di diametro, perché l'impasto non è stato steso bene anche se ha un ripieno più farcito. La pizza romana, invece, ha una crosta sottile con lo scricchiolio essenziale per trattenere una porzione senza che il ripieno cada. È di diametro maggiore e più leggero perché contiene meno glutine.

La Bottarga o Poutargue

In italiano Bottarga significa “uova di pesce salate e secche”. Tuttavia, non lasciarti scoraggiare da questa descrizione di questa prelibatezza italiana, poiché la bottarga è anche chiamata "caviale siciliano". In agosto e settembre gli italiani del sud prendono le uova dei muli grigi, le salano, le pressano e poi le lasciano asciugare all'aria per sei mesi. Il risultato è un pezzo di uovo solido dal colore ambra e arancia rossa che, se affettato e mangiato o grattugiato sulla pasta, sboccia in un bouquet saporito, affumicato e salmastro.

Lasagna

La lasagna è un impasto largo e piatto, solitamente cotto a strati nel forno. Come la maggior parte dei piatti italiani, le sue origini sono fortemente contestate, ma si può almeno dire che la sua roccaforte si trova nella regione Emilia Romagna, dove è passata da cibo per poveri a pasto popolare e guarnito. salsa e carne macinata.

Tradizionalmente, le lasagne non erano fatte con pomodori, ma solo stufato di manzo, besciamella e formaggio, di solito mozzarella o Parmigiano Reggiano o una combinazione di entrambi. Ancora oggi, una piccola quantità di salsa di pomodoro viene utilizzata nello stufato tradizionale, a differenza della maggior parte delle ricette di lasagne italo-americane che si immergono perfettamente nella salsa di pomodoro.

La Polenta

Sebbene le persone tendano ad associare la pasta a tutta l'Italia, la verità è che fino a tempi abbastanza recenti l'amido di base consumato nelle parti settentrionali di La Botte era la Polenta. Questo porridge di mais era originariamente preparato con tutte le fonti di amido, compreso il grano saraceno. Tuttavia, l'introduzione del mais in Europa nel XVI secolo lo vide diventare l'ingrediente dominante della polenta. Oggi la polenta è l'accompagnamento perfetto per un'ampia gamma di carni.