Top 10 delle migliori casseruole in ghisa 2020

Difficile fare una scelta per la vostra nuova casseruola in ghisa? Abbiamo scritto questo speciale guida all'acquisto di cocotte in ghisa per aiutarvi, con i best seller TOP10 del momento, test, opinioni... Come in tutte le nostre guide all'acquisto, abbiamo fatto del nostro meglio per aiutarti a scegliere la migliore casseruola in ghisa! Vuoi acquistare una nuova casseruola in ghisa? Scopri il confronto dei migliori in questo Guida 2020 Cast Iron Cocotte scritto da noi per aiutarti a scegliere il modello migliore, la marca migliore… In questa guida come in tutte le nostreguide allo shopping 2020, tutto il nostro team ha messo insieme tutte le cose che devi sapere per acquistare la migliore casseruola in ghisa!

La nostra selezione di casseruole in ghisa

Guida all'acquisto di casseruole in ghisa

Attualmente, la ghisa è il materiale d'elezione per una buona cucina. Professionisti o dilettanti, tutti lo apprezzano per la sua conducibilità termica. Grazie a questa proprietà, il casseruola in ghisa è molto pratico per cuocere in modo uniforme tutti i tipi di piatti bolliti. In questo senso, anche se il fornello a gas o il piano elettrico non è molto efficiente, il calore viene distribuito uniformemente nella pentola. Tuttavia, tutti casseruole in ghisa non sono alloggiati nella stessa barca. Mentre alcuni offrono una cucina perfetta, altri rischiano di deludere. Quindi, per scegliere il modello giusto, è meglio avere le seguenti informazioni in mano.

Prestare attenzione al materiale di produzione

Dovresti saperlo quando ne parliamo casseruola in ghisa, questo materiale non è come tale nel suo stato naturale. Si tratta infatti di una lega ferrosa che ha un contenuto di carbonio variabile tra 2,11 e 6,67 %.

  • La casseruola in ghisa smaltata
  • La ghisa della casseruola è ricoperta da un sottile strato di smalto che la protegge dall'ossidazione. Lo smalto è infatti un rivestimento adatto all'uso culinario per la sua resistenza, igiene e neutralità. Inoltre facilita la pulizia e la manutenzione.
    Tuttavia, come rivestimento, lo smalto si consumerà nel tempo. Nel casseruola in ghisa smaltato, quindi è necessario aggiungere olio per evitare che i piatti si attacchino durante la cottura.
    Da notare che anche la composizione degli smalti deve essere oggetto di grande cura, in particolare la presenza del piombo che è uno dei componenti da bandire.

  • La casseruola in ghisa non smaltata
  • La casseruola completamente in ghisa non si consuma nel tempo. Al contrario, migliora nel tempo. In cucina non c'è niente di meglio per esaltare il sapore delle casseruole. Il lato grezzo della ghisa conferisce un tocco leggermente contadino ai sapori delle preparazioni.
    La ghisa è anche un antiaderente naturale che impedisce alle stoviglie di bruciarsi e di avere un retrogusto sgradevole. Ma la cosa più importante è l'assenza di piombo perché la casseruola non è smaltata.
    Inoltre, questo tipo di casseruola può ossidarsi nel tempo e mostrare un po 'di ruggine. Questo di solito accade quando l'utensile non è stato adeguatamente pulito dopo la pulizia.

    Criteri tecnici relativi alla forma e alle dimensioni

    Per quanto riguarda la forma e le dimensioni, sono disponibili diverse scelte.

  • La forma del vaso
  • Sceglierne uno casseruola in ghisa non deve soprattutto basarsi esclusivamente su criteri estetici. È più importante vedere il suo lato pratico. La forma, infatti, deve adattarsi al tipo di piatto da cucinare. Ad esempio, se si tratta di un arrosto, una casseruola ovale in ghisa è più adatta di una casseruola rotonda in ghisa.

  • Le dimensioni della casseruola
  • Le dimensioni sono importanti per la praticità quanto la forma. Per fare questo, i produttori offrono per tutte le esigenze. Per le famiglie medie, una casseruola in ghisa da 20 a 24 cm sarà sufficiente. Per le famiglie numerose è consigliabile salire di una tacca optando per 26 cm, o anche 30 cm.
    Criteri aggiuntivi

  • Il marchio
  • Il marchio è un criterio importante e dobbiamo fidarci di quelli particolarmente conosciuti per non avere sorprese durante la cottura. Puoi scegliere tra gli altri Staub, Le Creuset, Invicta, Fontignac, Pyrex e molti altri.

  • Il colore
  • Il colore è una scelta personale che va di pari passo con l'arredamento della cucina: alcuni preferiscono abbinare il colore delle loro pentole e padelle a quello delle loro pentole. Per fare questo, non mancano le scelte: nero opaco, rosso, grigio, marrone, ecc.

    Il problema della pulizia

    La pulizia e la manutenzione di un casseruola in ghisa sono spesso aree di abbandono identificate tra gli acquirenti quando decidono di scegliere la loro. Tuttavia, questi sono criteri importanti. Scegliendo infatti un modello di buona qualità, ma difficile da pulire o da mantenere, questo può risultare sgradevole dopo ogni cottura, o addirittura deteriorare completamente la pentola.
    Normalmente, la pulizia e la manutenzione di un file casseruola in ghisa sono facili da eseguire poiché sono compiti semplici che dovrebbero essere eseguiti solo regolarmente, ma con attenzione. Se la maggior parte delle persone preferisce una casseruola in ghisa smaltata, non è per niente. Lo smalto rende il lavaggio molto più semplice, che richiede solo una spugna umida.
    Tuttavia, l'altro casseruole in ghisa tuttavia, non sono difficili da pulire. La maggior parte dei modelli offerti dai produttori sono lavabili in lavastoviglie. Questo è un vantaggio, ma non dovrebbe essere abusato. Devono essere prese precauzioni. In particolare, evitare di avvicinare oggetti durante le operazioni di pulizia, perché urti e colpi possono indebolire il materiale e causare ossidazioni che deteriorano la pentola a pressione stessa.

    Vendite Top

    Dernière mise à jour : 2020-09-22 02:32:35